logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Conti di deposito, occhio alla solidità della banca

31/08/2019
Il Sole 24 Ore - Plus 24

Con i rendimenti dei titoli governativi europei quasi tutti sottozero, anche i risicati interessi riconosciuti attualmente dalle banche sui depositi vincolati tornano ad essere competitivi, nonostante la maggiore tassazione (26%) che scontano rispetto a quella che grava sui bond di Stato (12,5%). Ma quali ripercussioni avrà sui tassi di rendimento dei conti deposito l'attesa ripresa del Quantitative Easing che la Bce riattiverà per far fronte alle difficoltà dell'economia nell'Eurozona? "In tale scenario è lecito attendersi un contenimento degli interessi riconosciuti dai conti deposito - spiega Maria Cristina Pintor, Responsabile partnership di ConfrontaConti.it (Gruppo MutuiOnline) - dato che, attraverso il Qe, le banche avranno maggiore disponibilità di liquidità e quindi non saranno portate ad approvigionarsi sul mercato retail. Osservando il più recente andamento dei tassi di rendimento dei conti attualmente registriamo i primi interventi in tal senso da parte di alcune banche che, nel primo semestre del 2016 si erano disitnte per entità dei rendimenti offerti alla clientela o per campagne promozionali, e che oggi hanno rivisto le loro offerte con tassi di rendimento al ribasso". 

Prodotto: conti

Fonte: Il Sole 24 Ore - Plus 24

Parole chiave

conti deposito pintor vincolo tassi

Articoli correlati