Logo Segugio
Chiama gratis 800 999 555

Tassi giù con il virus

16/03/2020
Milano Finanza

Croce e delizia il mercato dei mutui casa: mentre infatti l'impatto del Coronavirus mette alle corde le finanze di molte famiglie, che rischiano di non poter pagare le rate del finanziamento e invocano la sospensione delle rate (che sarà varata nel fine settimana), dall'altro i tassi d'interesse continuano a scendere. A livelli addirittura impensabili. Più volte si è parlato, anche di recente, di condizioni di mutui irripetibili, di tassi ai minimi storici inimmaginabili. Salvo venire tutte le volte sconfessati e i minimi regolarmente infranti. «L'effetto del coronavirus sui tassi si è fatto sentire sin da subito, rosicchiando agli indici Irs, cui sono parametrati i mutui a tasso fisso, intorno ai 40-50 punti base di febbraio», spiega Roberto Anedda, direttore Marketing di MutuiOnline.it. Non poco se si considera che si partiva da livelli già bassi: intorno a 0,60-0,65% sulle scadenze a 20 e 30 anni nella prima decade di gennaio, per arrivare ai primi di marzo allo 0,11-014%». Da lì sembrava che l'Interest rate swap non avesse margini di discesa, e invece nell'ultima settimana è sceso a -015% per la scadenza a 25 anni e a -0,23% per quella a 30 anni. Intorno allo zero invece l'Irs a 20 anni.

Prodotto: Mutui

Fonte: Milano Finanza

Parole chiave

mutui tassi anedda coronavirus mutuionline.it

Articoli correlati