logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Tra tasso fisso e variabile la differenza è al minimo

18/07/2016
La Stampa

Adesso optare per la percentuale stabile costa solo poco più, ma offre la rata certa nel tempo e non richiede sacrifici aggiuntivi che comportava alcuni anni fa. Ma conviene più il tasso fisso o il variabile?

Prodotto: Mutui

Fonte: La Stampa

Parole chiave

spread tasso fisso tasso variabile mutuionline roberto anedda

Articoli correlati