logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Rassegna stampa Segugio

Rassegna stampa, ovvero chi parla di Segugio.it e quali sono le tendenze che emergono nei settori in cui forniamo i nostri servizi di intermediazione. Segnaliamo in questa sezione cosa dicono di noi le principali testate nazionali presentando una selezione di articoli incluse alcune analisi sui mercati in cui opera Segugio.it.

MilanoFinanza.it
28/02/2024

L’energia costa meno ma attenzione alle bollette a prezzo bloccato. Ecco perché sono le più care

Nonostante i prezzi dell’energia siano stabili, il costo della bolletta resta elevato, secondo l'Osservatorio Segugio.it. La quota fissa mensile delle offerte luce e gas è aumentata fino al 48% dal 2021 al 2024, probabilmente per permettere ai fornitori di ripararsi da eventuali ulteriori oscillazioni di mercato. Inoltre, le offerte a prezzo bloccato sono meno convenienti, con aumenti fino al 65% rispetto alle tariffe indicizzate.

Vai al sito
La Repubblica
28/02/2024

Energia, mercato stabile ma più caro rispetto a livelli pre-crisi

La crisi energetica 2021-2022 sembra superata, il che ha permesso al mercato di stabilizzarsi su livelli più sostenibili, ma non di tornare ai prezzi pre-crisi. Le offerte luce e gas hanno registrato un drastico aumento della quota fissa, a fronte di potenziali ulteriori oscillazioni di mercato. Le tariffe a prezzo bloccato sono oggi meno diffuse e meno convenienti, con aumenti fino al 65% rispetto alle controparti indicizzate.

Vai al sito
La Nazione
19/02/2024

Rc Auto, tariffe troppo alte. Riunita la Commissione di allerta sui prezzi

L’Osservatorio assicurazioni di Segugio.it rivela che a dicembre 2023 il premio medio dell'assicurazione auto raggiunge i 459 euro, crescendo del 24% rispetto all'anno precedente e superando leggermente il 2018. Questo aumento è attribuito alla frequenza e al costo degli incidenti. Anche le assicurazioni moto aumentano, arrivando a 328 euro, in crescita di oltre il 25% rispetto a dodici mesi precedenti.

Vai al sito
In Sella
14/02/2024

Assicurazioni e risparmio: qual è il momento giusto per fare il preventivo?

L'Osservatorio di Segugio.it rivela che confrontare i prezzi dell’RC auto circa 25 giorni prima della scadenza può far risparmiare mediamente € 170. Le tariffe salgono se la comparazione avviene oltre i 30 giorni e vicino alla scadenza, a causa rispettivamente di mancanza di dati e percezione di disorganizzazione. Molti italiani non seguono questi accorgimenti, infatti il 40,3% confronta le offerte a ridosso della scadenza.

Vai al sito
We Wealth
06/02/2024

Mutui, bollette, Rc auto: come risparmiare più di 3mila euro all’anno

Le simulazioni di Segugio.it rivelano che, confrontando le migliori e peggiori offerte, i risparmi variano da €193 per single a €264 per famiglia all'anno sulla bolletta della luce, e da €320 a €880 sul gas. Nell'RC Auto, la migliore offerta consente un risparmio di quasi €438 rispetto alla peggiore. In totale, considerando mutuo, bollette e assicurazione, si potrebbero risparmiare più di €3.312 annui per una famiglia, €3.256 per una coppia e €3.241 per un single.

Vai al sito
Borsa Italiana
20/01/2024

RC Auto: a dicembre premio medio sale del 24%, al top da 5 anni (RPT)

È quanto emerge dall'indagine Segugio.it: dopo i forti cali tra il 2018 ed il 2021, i premi Rc auto sono tornati a salire nel 2022, per poi impennarsi nel 2023, segnando il massimo storico degli ultimi 5 anni. Il ritorno ai prezzi pre-pandemia si spiega con l'andamento dei due fattori principali: la frequenza dei sinistri/incidenti ed il relativo costo.

Vai al sito
ansa.it
19/01/2024

Convenienti le tariffe gas Placet per ex utenti del tutelato

Le tariffe Placet gas dove sono atterrati gli utenti del mercato tutelato presentano differenze di prezzo fisso annuale a seconda del fornitore. I consumatori che rimangono con le Placet avranno un buon prezzo, come emerge dal comunicato di Segugio.it. Sul mercato libero sono disponibili sia offerte a prezzo variabile e inferiore al prezzo delle Placet, sia offerte a prezzo fisso che garantiscono più sicurezza.

Vai al sito
Corriere.it
16/01/2024

Prestiti: tassi d’interesse ancora alti, ma è prevista una discesa

Il 2023 si è chiuso con nuovi rialzi dei tassi praticati sui finanziamenti, secondo quanto rilevato dall’ultimo Osservatorio di Segugio.it. Il trend non si è dunque arrestato, nonostante lo stop alla politica restrittiva da parte della Bce e i primi segnali di ribasso che invece sono emersi sul fronte dei mutui.

Vai al sito
Corriere.it
16/01/2024

Rc Auto, premi record negli ultimi 5 anni: a dicembre media a 458,60 euro (+24% sul 2022)

Come elaborato dall’osservatorio di Segugio.it, nel 2023 i premi RC auto in Italia hanno segnato il massimo degli ultimi 5 anni raggiungendo € 458,60 a dicembre, un aumento del 24% rispetto all'anno precedente. L’effetto della diminuzione della frequenza degli incidenti (-15,4%) è stato compensato da un aumento del costo dei sinistri (+17,5%), portando a prospettive di ulteriori aumenti nel 2024.

Vai al sito
Corriere.it
13/01/2024

Internet a casa, come risparmiare con le offerte a pacchetto (insieme a TV e mobile)

L'evoluzione digitale sta trasformando l'offerta di connessione internet domestica. Gli operatori propongono sempre più offerte che includono pacchetti di servizi, più convenienti rispetto all’acquisto dei singoli servizi separati. Secondo l'Osservatorio Tariffe di Segugio.it la scelta di un pacchetto internet casa+TV può garantire risparmi fino al 28%, che salgono al 36% con la combinazione internet casa+mobile.

Vai al sito
La Nazione
10/01/2024

Gas, addio al mercato tutelato e stop allo sconto sull'Iva

Da gennaio 2024 l'Iva sul gas non è più agevolata, il che porterà ad un rincaro di bolletta. Questo aumento sarà in parte compensato dal calo dell'indice del mercato all'ingrosso del gas, passato da circa 45 a 39 centesimi per Smc. Secondo Segugio.it, combinando l’effetto dell’Iva e il calo dei prezzi all’ingrosso, la famiglia tipo registrerà, a parità di consumi, un rincaro della spesa del +6%.

Vai al sito
ansa.it
10/01/2024

Gas, col ritorno dell'Iva al 22%, rialzo bolletta fino a 13%

Dopo due anni in aliquota agevolata, il 2024 apre con il ripristino dell’Iva ordinaria al 22%. Dai dati di Segugio.it emerge che questo comporterà un aumento di spesa del 13% in bolletta per una famiglia media (1.400 metri cubi/anno) e dell’8% per una famiglia con consumi ridotti (400 metri cubi/anno). Il rincaro viene, tuttavia, levigato dalla riduzione dei prezzi del metano per chi ha attivato una tariffa variabile.

Vai al sito
Quattroruote.it
29/12/2023

I rincari del 2024: dall'RC Auto al Telepass

Secondo un’analisi di Segugio.it, i prezzi dell’RC Auto sono aumentati a partire dal 2021 (a ottobre 2023 si registra un aumento del +7,9% rispetto a ottobre 2022) e continueranno a farlo nel 2024. Le principali cause sono l’impatto dell’inflazione sui listini delle compagnie assicurative, e l’aumento del numero di sinistri con colpa (3,34% degli automobilisti nel 2023).

Vai al sito
Corriere.it
21/12/2023

Prestiti, aumenta l’importo medio richiesto: cosa cambia con lo stop al rialzo dei tassi

Nel 2023 i tassi d’interesse in aumento hanno raggiunto una media del 8,71% (dall’Osservatorio di Segugio.it), nonostante lo stop ai rialzi della BCE. Nel quarto trimestre le condizioni di accesso ai finanziamenti sono diventate ancora più rigide. L’importo medio richiesto per i prestiti è salito a € 12.000, indicando una maggiore fiducia dei consumatori nel futuro prossimo.

Vai al sito
Repubblica.it
11/12/2023

Ivass, rc auto: nuova stangata con aumenti del 7,9% ad ottobre

A ottobre 2023, il premio medio per la RC Auto è stato di 388 euro, con un aumento del 7,9% su base annua in termini nominali e del 6,2% in termini reali. Le tariffe medie sono più elevate al Centro e al Sud, e sono diffuse clausole come guida esperta e risarcimento specifico. Secondo l'Ivass, le spese assicurative variano tra le città, con Napoli a 556 euro, Milano a 376, Roma a 435 e Torino a quasi 418 euro.

Vai al sito
Repubblica.it
04/12/2023

Rc auto, si chiude un anno di rincari a due cifre: cosa ci aspetta nel 2024?

Nel mondo dell'assicurazione RC auto, si conclude un anno caratterizzato da rincari a due cifre: cosa ci riserva il 2024? Per automobilisti e centauri italiani, il 2023 è stato un periodo da dimenticare, con i costi assicurativi in costante aumento su tutto il territorio nazionale. Dopo anni di tariffe in discesa, seppur lenta, il ritorno alle "vecchie abitudini" si è rivelato un passo difficile da accettare.

Vai al sito
Repubblica.it
29/11/2023

Bollette troppo care, italiani a caccia di offerte vantaggiose

I costi di luce e gas restano alti, e la sfida al risparmio è sempre più difficile. Sebbene distanti dai picchi del 2022, le bollette pesano ancora sulle nostre tasche. I dati dell’Osservatorio Segugio.i confermano un'interessante svolta: gli italiani vogliono risparmiare e stanno cercando soluzioni più convenienti in vista dell'inverno e della fine della Tutela.

Vai al sito
Repubblica.it
27/11/2023

L’aumento dei tassi di interesse non frena la crescita dei prestiti finalizzati

Nel 2023, il mercato dei prestiti finalizzati è cresciuto in maniera consistente rispetto allo scorso anno. Il tutto, nonostante il significativo aumento dei tassi di interesse. Si tratta però di una crescita ineguale sul territorio, con il centro Nord che cresce a doppia cifra, e il Sud che decresce leggermente anno su anno, pur mantenendo la quota più significativa di prestiti finalizzati (oltre il 38%).

Vai al sito
Corriere della Sera
15/11/2023

Rc Auto, i premi tornano ai massimi di 10 anni fa: Rieti, Prato e Cremona le città più care

L’Osservatorio Assicurativo di Segugio.it registra un premio medio di 453,4 euro ad ottobre 2023, in crescita in media del 2,8% sul mese precedente e del 25,1% su ottobre 2022. Ci sono però consumatori per i quali gli aumenti dei prezzi RC risultano particolarmente accentuati, tra questi ci sono: i giovani under 25, gli assicurati nelle classi B/M dalla 5 alla 8, chi assicura per la prima volta un veicolo nuovo.

Vai al sito
In Sella
14/11/2023

Sale il costo dell'RC: i premi tornano ai massimi di 10 anni fa

Nel 2023, a causa dell'incremento dei sinistri e dell'aumento dell'inflazione, i premi RC hanno raggiunto i massimi degli ultimi 10 anni. L'indice di costo dell'RC, fissato a 100 nel giugno 2003, è salito a 129,83 a settembre 2023, segnando il livello più alto dal 2013, secondo l'elaborazione Ania dei dati Istat. Maggiori dettagli sono disponibili nel report dell'Osservatorio Assicurativo di Segugio.it.

Vai al sito
La Repubblica
15/10/2023

L'operatore rincara di due euro la tariffa: che fare?

Gli operatori mobili, tranne Iliad, aumentano spesso i prezzi delle tariffe, specialmente su promozioni economiche. Queste tariffe sono meno visibili sui siti web e richiedono l'attivazione in negozi convenzionati, portando a possibili costi più alti per i consumatori. 

Vai al sito
Corriere Economia
08/10/2023

Rc auto, l’inflazione fa salire i premi: cosa bisogna sapere per risparmiare

Con un aumento dell'inflazione del 14,7% tra il 2021 e il 2023, i premi assicurativi RC auto crescono del 27,8%, raggiungendo una media di 441,2 euro a settembre 2023. Tuttavia, i conducenti possono mitigare questi aumenti attraverso la comparazione delle assicurazioni, consentendo loro di risparmiare e compensare l'impatto dell'inflazione sui costi dell'assicurazione auto

Vai al sito
1 2 3
Filtra per anno